Ciribì Ciribà

 

 

IMG_0001

 

video di Toni Garbini

 

CIRIBÌ CIRIBÀ E LA PAPERA STA QUA

Mostra di fotografie, video, oggetti dello storico Circo di Pippetto su gentile concessione delle famiglie Montano e Bernardini.

25 26 27 APRILE FORTEZZA FIRMAFEDE – SARZANA

Ospite della 8va edizione del RADUNO NAZIONALE DELLE SCUOLE DIPICCOLO CIRCO

Ciribì Ciribà e la papera sta qua non è soltanto il titolo di una mostra dedicata a un circo storico, operante nel nostro territorio tanto tempo fa, o la frase di un numero comico popolare a cui partecipava una simpatica paperina che fuorisciuva da un paio di enormi pantaloni da clown. E’ soprattutto un’occasione per rivivere le emozioni che il Circo di Pippetto ha saputo regalare a grandi e piccini nel corso di una magica avventura, che è arrivata fino a noi. Fotografie, video e oggetti, raccolti con cura da chi ha vissuto questo circo giorno per giorno, ripercorrono un cammino straordinario che ha inizio da una semplice corda sistemata in una piazza attorno alla quale il pubblico, durante i difficili anni del dopoguerra, accorreva per trovare un po’ di svago nella comicità genuina dell’istrionico Mario Montano (in arte “Pippetto”) e di tutti i fantastici personaggi che prendevano parte attiva alla sua stravagante carovana: l’inseparabile moglie Mariuccia, la sorella Elisa con i suoi sensuali contorsionismi, il forzuto cognato Almo Bernardini, i loro figli e  nipoti. Col tempo i carrozzoni, le panche e il recinto di legno cedettero il posto alle roulotte e a un grande tendone, mentre il repertorio si arricchì con le acrobazie aeree di Nikita, le evoluzioni in bicicletta di Heros, la giostra delle colombe di Ines, le giocolerie comiche di Atos, le esibizioni dei leoni di Carlo, abile trapezista in coppia con Jonne, le gag del duo Romolo e Miranda, i lanci di coltelli degli “indiani” Cesare e Sergio alla bella Daniela, serpenti, pistole e fucili. E poi il teatro, le farse e i film, girati anche per gioco, ma animati dalla voglia, allora come ora, di mettere insieme le proprie abilità e creatività per costruire un progetto comune, da  condividere insieme. La mostra nasce dalla collaborazione tra facciamoCIRCO, ARSa – Arti Rete Sarzana e le famiglie Montano e Bernardini, che hanno gentilmente concesso di esporre i loro archivi privati di fotografie, video, oggetti e ricordi dello storico Circo di Pippetto, personaggio ancora vivo nella memoria di tanti, a un anno dalla sua scomparsa.

Progetto:

Alina Lombardo – facciamoCirco | A.R.Sa – Arti Rete Sarzana | Platò

Francesca Giovanelli curatrice

Rocco Malfanti, Jacopo Buccarelli riprese

Platò progettoallestimento e video

IMG_0007